Comunicato stampa – Le semifinali

+
ETI Comune di Roma

Assessorato alle
Politiche Culturali
TTassociazione old

Tuttoteatro.com
Associazione culturale
Provincia di Roma image016

Comune di
Piancastagnaio
image010
logoDanteCappelletti

AL TEATRO VALLE DI ROMA LE SEMIFINALI
DEL PREMIO TUTTOTEATRO.COM ALLE ARTI SCENICHE
“DANTE CAPPELLETTI” 2006 – terza edizione
21 e 22 novembre 2006
Sono stati 122 i progetti di spettacolo pervenuti quest’anno alla giuria della terza edizione del Premio Tuttoteatro.com “Dante Cappelletti”, presieduta da Vincenzo Maria Vita, Assessore alle Politiche Culturali della Provincia di Roma, e composta da Roberto Canziani, Gianfranco Capitta, Massimo Marino, Renato Nicolini, Laura Novelli, Aggeo Savioli, Mariateresa Surianello. Dalla selezione di quella nutrita rosa di proposte sono emersi i 12 semifinalisti, chiamati ad una fase preliminare di confronto e di presentazione, che saranno così verificati in una prima traduzione dalla carta alla scena.
Quest’anno sarà il teatro Valle di Roma ad ospitare le semifinali del premio, ideato e diretto da Mariateresa Surianello ed organizzato dall’Associazione Tuttoteatro.com: due giornate (il 21 e il 22 novembre) interamente dedicate a questi dodici progetti che prendono forma, per definire e scegliere poi i lavori finalisti, che torneranno sul palco del Valle il 17 dicembre, giornata in cui sarà designato il vincitore. Così la storica sala romana diventa la “casa” del Premio, e ne segue le tappe salienti, offrendo visibilità a opere in divenire, trasformandosi in un laboratorio aperto, che alterna gruppi e poetiche diversi, artisti noti ed emergenti.
Novità di questa tranche delle semifinali, è l’intervento di una giuria popolare, che si formerà ad apertura delle due giornate di lavoro, composta dagli spettatori presenti in sala e chiamata a fare da ulteriore misuratore della portata innovativa e della qualità dei progetti che sfileranno sul palco.
Progetti eterogenei e comunque capaci di segnalare alcune tendenze nei fermenti teatrali che agitano il nostro territorio: che partono sì dalla performance destrutturata per arrivare alla rilettura del classico teatrale per eccellenza, ma che scelgono soprattutto la forma del racconto, ispirandosi spesso alla cronaca contemporanea, laddove non scavino nella memoria collettiva del nostro recente passato, o non scelgano personaggi e vite esemplari attingendo alla letteratura.
La geografia della creatività che emerge da questa prima selezione, mette Roma in primo piano (ben 5 progetti semifinalisti provengono dalla capitale), si lega all’urgenza del sud (da Potenza a Napoli, toccando Cosenza e Palermo), per arrivare ad un Centro Nord (Bologna – Lucca – Livorno) da sempre fucina di talenti e nuove proposte.
Si consolida così la funzione e la vocazione del premio a farsi promotore e sostenitore di un universo artistico multiforme ed eterogeneo, nei generi e nelle generazioni che ad ogni edizione vengono messi in campo, seguendo la lezione del critico toscano a cui è intitolato. Dante Cappelletti, studioso e maestro sensibilmente impegnato per il confronto tra culture e pensieri diversi e complementari, morto dieci anni fa, avrebbe compiuto 60 anni proprio il prossimo dicembre: un doppio anniversario che viene a dare forza e sostanza a questo riconoscimento, che vuole mettere in evidenza un universo artistico composito ed intersettoriale.
Il Premio, sostenuto da ETI – Ente Teatrale Italiano, con il contributo del Comune di Roma – Assessorato Politiche Culturali, in collaborazione con Provincia di Roma, Comune di Piancastagnaio ed Imaie, assegna € 6000,00 al primo classificato quale contributo alla produzione del progetto di spettacolo proposto.
ETI – Ufficio Stampa
Silvia Taranta, Marina Saraceno
tel. 06/44013239.240