Immagini Premio Dante Cappelletti 2017

Il vincitore della giuria popolare

Nel corso delle giornate conclusive dei Premi Tuttoteatro.com si è svolto un laboratorio di guida alla visione dei nove studi scenici finalisti del Cappelletti, che ha dato vita alla giuria popolare.
Condotto da Giulio Stasi, il laboratorio ha ragionato sui lavori in concorso, scegliendo La teoria del cracker di Daniele Aureli – progetto presentato con la Compagnia Occhisulmondo –  quale vincitore,con la seguente motivazione:

“Per aver saputo realizzare una messa in scena efficace, emozionante e a tratti poetica, in cui parola, musica ed effetti scenici trovano un vivace equilibrio. Per una narrazione articolata che affronta temi sociali con originalità e tatto. Per una interpretazione creativa e coinvolgente.
La teoria del cracker è un respiro colto da tutti i mebri della Giuria Popolare.”
La giuria è stata composta da: Lucia Betti, Fanny La Monica, Elisa Pellegrini, Antonella Santini, Roberto Dogustan, Fabio Sajeva, Alberto Sciuto.

I vincitori

 Logo-MiBACT-800x300px-2013StampaLogo istituzionaleLogo_TdR_New-orizzontale nuovo argentina 

PREMIO TUTTOTEATRO.COM ALLE ARTI SCENICHE

DANTE CAPPELLETTI” 2017 – XII edizione

PREMIO TUTTOTEATRO.COM “RENATO NICOLINI” 2017 – V edizione Stampa

 

I VINCITORI

Il progetto La Regina Coeli del Collettivo Balucani Svolacchia di Perugia ha vinto la dodicesima edizione del Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti” 2017, scelto tra nove progetti di spettacolo giunti in finale e mostrati al Teatro India.

La giuria composta da Roberto Canziani, Gianfranco Capitta, Massimo Marino, Simone Nebbia, Laura Novelli, Attilio Scarpellini e Mariateresa Surianello (direttrice e ideatrice dei Premi), e presieduta da Paola Ballerini, nipote di Dante Cappelletti, ha dato le seguenti motivazioni.

Per l'unione tra una scrittura drammaturgica densa e una partitura attorale estremamente consapevole, in grado di rispondere alla complessità del testo con un processo di incarnazione intimamente legato al senso figurale dell'opera; per la capacità, inoltre, di trasfigurare, attraverso un ricorso all'immaginario religioso popolare, la peggiore di tutte le violenze, e cioè l'abuso di potere che si estremizza fino al tradimento dello Stato, evenienza di ordinaria ingiustizia, che la cronaca continua ad imporre sulla nostra contemporaneità.

Il progetto riceve un premio di 6mila euro quale contributo alla produzione.

La giuria è stata concorde nel riconoscere una menzione speciale al progetto Colline della Compagnia R/V di Catanzaro.

La delicatezza con la quale una scrittura letteraria di assoluta eccellenza si trasforma in scrittura di scena, per far sì che l'allusività dei gesti, l'essenzialità delle parole, l'intarsio delle voci, tutti segnali di nitida consapevolezza interpretativa, incontrino un tessuto musicale emozionante. "L'importante è ciò che non si vede", ha sempre sostenuto Ernest Hemingway, autore del testo da cui la compagnia Ritrovato Volpetti di Catanzaro ha tratto il suo Colline.

I fratelli di Alessandro Leogrande hanno ritirato il Premio Tuttoteatro.com Renato Nicolini 2017, dedicato tradizionalmente ad una personalità della cultura che si sia distinta nella progettazione, nella cura e nel sostegno delle attività culturali e artistiche, esprimendo col suo operare un rinnovamento delle dinamiche relazionali e della stessa politica culturale, e che quest’anno la giuria ha voluto dedicare al lavoro del giornalista e scrittore scomparso il 26 novembre scorso, una giovane vita dedicata ad importanti battaglie civili.

La giuria popolare guidata da Giulio Stasi ha scelto il progetto La teoria del cracker della compagnia Occhisulmondo di Perugia e di e con Daniele Aureli.

La manifestazione, Progetto Speciale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2017 promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale in collaborazione con Siae.

 

La Regina Coeli - foto M.Tomaiuoli (513x800)La Regina Coeli Collettivo Balucani Svolacchia/Carolina Balucani – Perugia

regia e drammaturgia Carolina Balucani

scrittura di scena Matteo Svolacchia con Matteo Svolacchia

luci e suono Giacomo Agnifili

scenotecnica Emiliano Austeri

Un ragazzo di trent’anni viene arrestato in un parco e portato in carcere. In cella immagina di essere Gesù per poter reincontrare la sua mamma. La Madonna, a differenza delle altre mamme, può apparire dove vuole, anche in prigione. Gesù e la Madonna si incontrano. Alla fine del gioco Gesù muore. La nostra storia è ispirata alle vicende di giovani ragazzi morti in carcere ed è dedicata alle loro madri. Il protagonista del monologo è un ragazzo di borgata, che si paragona a Gesù e fantastica di esserlo. Il suo linguaggio è sporco, lontano da un italiano corretto. La figura di Gesù a cui si riferisce il protagonista è mutuata dall'immaginario popolare cattolico delle statuette e dei crocifissi. La religione cattolica, rasentando il feticismo, impone da sempre come valore la sofferenza della Madre e quella del Figlio. La Madonna è predestinata al pianto, suo figlio al sacrificio.

Per La Regina Coeli abbiamo studiato alcuni casi di cronaca, Cucchi, Franceschi, Uva, ragazzi della nostra età morti in prigione. Con questo lavoro volevo restituire alcune zone buie relative a queste morti. Nel piccolo e nel concreto di accadimenti specifici - "tradotti" attraverso il gioco di immaginazione del protagonista - si mostra il non senso di come è andata. Dopo aver scritto il testo ho scoperto di avere davanti una specie di trattato sul dolore. Nel qui e ora della scena c'è un ragazzo agonizzante dopo l'arresto che si immagina di parlare con sua madre, si domanda cosa penserebbe sua madre delle sue ferite a morte e non vuole farla piangere”. (Carolina Balucani)

Colline Compagnia R/V - Catanzaro

Tratto da I quarantanove racconti di Ernest Hemingway

di Andrea Volpetti e Francesca Ritrovato

regia di Andrea Volpetti

con Francesca Ritrovato e Andrea Volpetti

luci Javier Delle Moniche

Esistono gli elefanti bianchi? È lecito credere che esistano? Immaginare un elefante bianco è come immaginare che esista un posto al di là delle montagne, oltre alla valle deserta e bruciata dal sole, dove una qualche forma di felicità può realmente esserci.

Una giovane donna e un americano aspettano, in una stazione, il treno che li porterà a Madrid. Un treno li ha lasciati in una landa desolata e qui avviene lo scontro. Il passato alle spalle; il futuro a Madrid. Il gioco dei due amanti si è interrotto. Tra l’uomo e la giovane donna è successo qualcosa e da coppia sono diventati singoli individui che affermano i loro io, che annaspano nella confusione, chiedendo il loro spazio vitale. Ma dove stiamo andando? Perché? Potremo essere di nuovo felici, lì dove siamo diretti? Potremo ancora avere il mondo ai nostri piedi? Ci ameremo ancora domani?

Andrea e Francesca guardano da un punto fisso i due personaggi, si ritrovano per ricostruire quel momento di rottura tra i due amanti. Quel punto di osservazione diventerà punti di vista, due: chi ha detto cosa, chi ricorda meglio, chi ha bisogno di ricordare. Nel ricordo cambiano le sfumature.

Come l’ombra di una nuvola che passa sulle colline.

La somma di verità soggettive riuscirà a riconoscere l’oggettività della fine di un amore?

Info www.tuttoteatro.com

Comunicazione

Carla Romana Antolini

crantolini@gmail.com 393 9929813

Al Teatro India

Logo-MiBACT-800x300px-2013StampaLogo istituzionaleLogo_TdR_New-orizzontale nuovo argentina 

 

Stampa

PREMIO TUTTOTEATRO.COM ALLE ARTI SCENICHE
“DANTE CAPPELLETTI” 2017 – XII edizione
PREMIO TUTTOTEATRO.COM “RENATO NICOLINI” 2017 – V edizione
TEATRO INDIA 18 E 19 DICEMBRE

Lunedì 18 e martedì 19 dicembre al Teatro India di Roma verrà presentata la finale del Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti” 2017 e verrà consegnato il Premio Tuttoteatro.com “Renato Nicolini” 2017. La manifestazione, Progetto Speciale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2017 promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale in collaborazione con Siae.

La giuria composta da Roberto Canziani, Gianfranco Capitta, Massimo Marino, Simone Nebbia, Laura Novelli, Attilio Scarpellini e Mariateresa Surianello (direttrice e ideatrice dei Premi), e presieduta da Paola Ballerini, nipote di Dante Cappelletti, ha scelto nove progetti che verranno presentati in forma di studio scenico.

Lunedì 18 dicembre dalle ore 16.00 alle ore 20.30 con ingresso libero verranno presentati ogni 40 minuti:  La classe di CrAnPi/Fabiana Iacozzilli da Roma; Colline della Compagnia R/V da Catanzaro; La teoria del cracker di Occhisulmondo/Daniele Aureli da Perugia; Radice assenza di Elena Rosa da Catania; Odissea, letture erranti de La ribalta Teatro da Pisa; Angst vor der Angst di Welcome Project/Chiara Elisa Rossini da Berlino; La Regina Coeli di Collettivo Balucani Svolacchia/Carolina Balucani da Perugia.

Martedì 19 dalle 15.00 alle ore 16.30 verranno presentati We are not Penelope. Sulla fedeltà di Vuccirìa Teatro (Catania/Roma) ed Estigma (Cordova-Spagna) e Prof! di Massimo Rigo da Alessandria. Dopo una pausa per la riunione della giuria, alle 19.00 verrà poi presentata la video proiezione di Gradiva opera di Romina De Novellis da una performance fatta a Pompei, l’artista torna a Roma dopo dieci anni, dieci anni dopo il suo passaggio dal teatro all’arte visiva e performativa; alle 20.00 il gruppo Teatri35 presenta Per una rosa tableaux vivants dedicati al Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini. Alle 20.45 è prevista la premiazione.

Per il Premio Tuttoteatro.com Renato Nicolini 2017 la giuria intende esprimere un riconoscimento al lavoro di Alessandro Leogrande, giornalista e scrittore scomparso il 26 novembre scorso, una giovane vita dedicata ad importanti battaglie civili. La famiglia sarà presente al Teatro India.

Il laboratorio di accompagnamento alla visione, condotto da Giulio Stasi, darà vita alla giuria popolare.

Nel foyer verrà esposta la mostra Una memoria fotografica 2004-2015, in collaborazione con Università Roma Tre, e la videoinstallazione Presenza, con composizione immagini di Elisabetta Mancini e composizione sonora di Antonia Gozzi.

Teatro India - Lungotevere Vittorio Gassman, 1

18 dicembre dalle 16.00 alle 20.30 - 19 dicembre dalle 15.00 alle 16.30 e dalle 19.00 alle 21.30

Ingresso libero

Info www.tuttoteatro.com

Comunicazione

Carla Romana Antolini

crantolini@gmail.com

393 9929813

PROGRAMMA
lunedì 18 dicembre
ore 16:00 La classe CrAnPi/Fabiana Iacozzilli – Roma

ore 16:40 Colline - Compagnia R/V – Catanzaro

ore 17:20 La teoria del cracker - Occhisulmondo/Daniele Aureli – Perugia

ore 18:00 Radice assenza - Elena Rosa – Catania

ore 18:40 Odissea, letture erranti - La ribalta Teatro – Pisa

ore 19:20 Angst vor der Angst - Welcome Project/Chiara Elisa Rossini – Berlino (Germania)

ore 20:00 La Regina Coeli - Collettivo Balucani Svolacchia/Carolina Balucani – Perugia
martedì 19 dicembre
ore 15:00 We are not Penelope. Sulla fedeltà - Vuccirìa Teatro, Estigma – Catania/Roma, Cordova (Spagna)

ore 15:40 Prof! - Massimo Rigo – Alessandria
ore 19:00 proiezione Gradiva di Romina De Novellis

ore 20:00 tableaux vivants Per una rosa di Teatri35
ore 20:45 premiazione

Come iscriversi alla giuria popolare

Per iscriversi alla giuria popolare della dodicesima edizione del Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti” 2017 inviare una email a elisabianchi@tuttoteatro.com con nome, cognome, numero di telefono e professione.
Il gruppo della giuria popolare, guidato in questa dodicesima edizione da Giulio Stasi, sarà formato dalle prime 20 persone che si iscriveranno. Per partecipare non è richiesto alcun requisito particolare, i giurati dovranno solo impegnarsi a vedere tutti gli studi scenici finalisti, in programma il 18 e il 19 dicembre 2017, al Teatro India di  Roma.
Info: 334.1255354.

Selezionati i finalisti 2017

PREMI TUTTOTEATRO.COM 2017

ALLE ARTI SCENICHE “DANTE CAPPELLETTI” – XII edizione

RENATO NICOLINI” – V edizione

SELEZIONATI I FINALISTI

 

Nove progetti di spettacolo sono stati selezionati per le finali del Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti” 2017, progetti inediti di compagnie provenienti da Catania, Alessandria, Roma, Perugia, Pisa e Catanzaro, ma anche da Berlino e Cordova.

Dopo aver visionato diciotto progetti di spettacolo semifinalisti al Teatro Francigena di Capranica, in collaborazione con il Comune di Capranica e Teatri Soratte, dal 24 al 26 novembre, in tre intense giornate in cui hanno partecipato anche il Sindaco di Capranica Pietro Nocchi e l’Assessore alla Cultura Silvia Valentini, la giuria ha selezionato i progetti che saranno riproposti al Teatro India di Roma il 18 e 19 dicembre.

La giuria composta da Roberto Canziani, Gianfranco Capitta, Massimo Marino, Simone Nebbia, Laura Novelli, Attilio Scarpellini e Mariateresa Surianello, ha scelto nove progetti che verranno presentati in forma di studio scenico (qui in ordine di protocollo):

 

We are not Penelope Vuccirìa Teatro, Estigma – Catania/Roma, Cordova (Spagna);

Angst vor der Angst Welcome Project/Chiara Elisa Rossini – Germania (Berlino);

Prof! Massimo Rigo – Alessandria;

La teoria del cracker Occhisulmondo/Daniele Aureli – Perugia;

Colline Compagnia R/V – Catanzaro;

Odissea, letture erranti La ribalta Teatro – Pisa;

Radice assenza Elena Rosa – Catania;

La classe Cranpi/Fabiana Iacozzilli – Roma;

La Regina Coeli Collettivo Balucani Svolacchia/Carolina Balucani – Perugia.

 

Invece i progetti Antigone di Meridiano 16 e Black dick di Casavuota per sopravvenuti infortuni o problemi di salute non hanno partecipato alla selezione perché non sono stati presentati a Capranica.

La manifestazione, realizzata con il sostegno del Ministero del beni e delle attività culturali e del turismo, prevede accanto all’assegnazione del Premio alle arti sceniche dedicato a Cappelletti, il Premio Tuttoteatro.com Renato Nicolini nato per segnalare una personalità della cultura che si sia distinta nella progettazione, nella cura e nel sostegno delle attività culturali e artistiche, esprimendo col suo operare un rinnovamento delle dinamiche relazionali e della stessa politica culturale.

L’appuntamento romano sarà parte del programma di Contemporaneamente Roma 2017 promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e in collaborazione con Siae.

Comunicazione

Carla Romana Antolini

crantolini@gmail.com

393 9929813

A Capranica i venti studi scenici semifinalisti

PREMI TUTTOTEATRO.COM 2017

ALLE ARTI SCENICHE “DANTE CAPPELLETTI” – XII edizione

“RENATO NICOLINI”– V edizione

FASE SEMIFINALE  A CAPRANICA DAL 24 AL 26 NOVEMBRE

Sono venti le compagnie teatrali che da tutta Italia, e non solo, parteciperanno alle Semifinali della dodicesima edizione del Premio Tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti”, istituito dall’Associazione culturale Tuttoteatro.com, con la direzione di Mariateresa Surianello, per sostenere progetti di spettacolo inediti.

La manifestazione, realizzata con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, prevede accanto all’assegnazione del Premio alle arti sceniche dedicato a Cappelletti, il Premio Tuttoteatro.com Renato Nicolini nato per segnalare una personalità della cultura che si sia distinta nella progettazione, nella cura e nel sostegno delle attività culturali e artistiche, esprimendo col suo operare un rinnovamento delle dinamiche relazionali e della stessa politica culturale.

Al Teatro Francigena di Capranica, in collaborazione con il Comune di Capranica, venerdì 24, sabato 25 e domenica 26novembre 2017 i progetti di spettacolo verranno mostrati a giuria e pubblico a ingresso libero.

Tra i venti progetti semifinalisti la giuria, presieduta da Paola Ballerini, nipote di Dante Cappelletti, composta da Roberto Canziani, Gianfranco Capitta, Massimo Marino, Simone Nebbia, Laura Novelli, Attilio Scarpellini e Mariateresa Surianello, selezionerà un massimo di sette studi scenici, che saranno presentati al Teatro India il 18 e 19 dicembre. L’appuntamento romano è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2017 promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e in collaborazione con Siae.

Tra i sette finalisti la giuria sceglierà l’opera vincitrice, alla quale andrà un premio di 6mila euro quale contributo alla produzione.

 

Info www.tuttoteatro.com tel. 393 9929813

 

Dal 24 al 26 novembre 2017, dalle 15.00

Teatro Francigena – Largo Ripoll snc Capranica (Viterbo)

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

 

Comunicazione

Carla Romana Antolini

crantolini@gmail.com

393 9929813

 

PROGRAMMA

Venerdì 24 novembre dalle ore 15:00

La classe Cranpi/Fabiana Iacozzilli – Roma

C. ovvero memorie come scritte da lui medesimo Riccardo Festa – Roma

We are not Penelope Vuccirìa Teatro, Estigma – Catania/Roma, Cordova (Spagna)

Troppa Gioia Emiliano Brioschi – Milano

La dea della disperazione Malte/Antinori, Collettivo Ønar – Ancona

Antigone – Meridiano 16, Saverio Tavano – Squillace (Cz)

 

Sabato 25 novembre dalle ore 15:30

Super. Un grasso supereroe Matteo Prosperi – Cisterna di Latina (Lt)

Cinquanta cani e modi per essere felici Batisfera – Cagliari

La teoria del cracker Occhisulmondo/Daniele Aureli – Perugia

Odissea, letture erranti La ribalta Teatro – Pisa

Patroclo e Achille B.E.A.T. Teatro/Gennaro Maresca – Napoli

Radice assenza Elena Rosa – Catania

NapolOz, favola metropolitana Rosalba Di Girolamo – Napoli

Celeste Liberaimago – Napoli

Prof! Massimo Rigo – Alessandria

 

Domenica 26 novembre dalle ore 15:00

Black dick Casavuota/Alessandro Berti – Bologna

Colline Compagnia R/V – Catanzaro

Angst vor der Angst Welcome Project/Chiara Elisa Rossini – Germania (Berlino)

La Regina Coeli Collettivo Balucani Svolacchia/Carolina Balucani – Perugia

Paura e delirio (titolo provvisorio) 20 Chiavi Teatro/Vaselli/Berardi – Roma