Il teatro dei luoghi

Lo spettacolo generato dalla realtà


Lo spettacolo generato dalla realtà

Fabrizio Crisafulli

COLLANA

Saggi

PAGINE

203

PREZZO

21,90

CASA EDITRICE

Artdigiland

SINOSSI

In questo libro Crisafulli analizza i caratteri e le modalità operative della sua ricerca che ha chiamato “teatro dei luoghi”, a oltre vent’anni dalla prima formulazione. Un lavoro nel quale il “luogo” e l’insieme delle relazioni che lo costituiscono vengono assunti come matrici della propria creazione teatrale, in tutti i suoi aspetti: la drammaturgia, il corpo, la parola, lo spazio, la luce, il suono, la tecnica. La necessità di questa ricerca, il suo riportare l’attenzione sui luoghi, le realtà locali, la prossimità, si è riaffermata nel corso degli anni per l’accrescersi delle questioni legate allo sviluppo mediatico, alla perdita di contatto della vita quotidiana con i luoghi, e per le criticità che le forme di comunicazione a distanza e i social network creano, accanto a nuove opportunità, sul piano delle relazioni umane e dei modi di sentire lo spazio. Anche l’uso delle nuove tecnologie, nel lavoro di Crisafulli, deriva da un ascolto profondo dei siti. Il volume chiarisce il fatto che il “teatro dei luoghi” – nell’uso comune a volte inteso (e frainteso) semplicemente come teatro che si svolge fuori dagli edifici teatrali – non è definito dallo spazio dove si realizza lo spettacolo, ma dall’idea stessa di “luogo” e dal modo specifico in cui il lavoro si relaziona al sito, in qualsiasi posto si svolga. E descrive, attraverso riflessioni ed esempi concreti, un modo radicalmente nuovo di concepire e fare il teatro.